Mostre in Italia

Come sa bene la nostra redazione che riceve ogni giorno centinaia di comunicati stampa, ogni settimana si inaugurano in Italia decine se non centinaia di mostre.

Le più famose vengono recensite dai quotidiani nazionali, se ne parla nei media tradizionali e hanno una visibilità eccezionale ma tante, tantissime altre per essere conosciute devono fare affidamento sul passaparola o su altre forme di comunicazione locale.

Eppure si tratta spesso di mostre interessantissime, l’arte moderna è protagonista e in molte di queste è presente l’autore, a volte alcune delle opere sono addirittura proposte in vendita al pubblico ma non c’è solo arte moderna, anzi. Ne siamo talmente convinti che abbiamo realizzato non uno ma due siti, entrambi dedicati alle mostre sia pure con approcci e contenuti molto differenti.

Solo le mostre fotografiche sono talmente tante e così interessanti che meriterebbero un sito separato, che dire poi delle tantissime collezioni private che vengono esposte al pubblico solo per brevi periodi?
Si dice che il pubblico italiano sia poco attento a questa tipologia di eventi, più propenso a frequentare concerti o manifestazioni sportive. Ci sarà sicuramente del vero in questa affermazione ma noi di Memoka siamo profondamente convinti del fatto che l’offerta non è adeguata, se il pubblico non è informato non è nemmeno in condizioni di scegliere.

Nel nostro piccolo quindi abbiamo pensato di creare un sito dedicato alla presentazione di tutte le mostre che si tengono in Italia. Proviamo ad offrire al pubblico un ventaglio di scelte per provare a proporre delle alternative, a dare evidenza alla gigantesca offerta culturale italiana.

Questo sito per noi è una sfida, lo abbiamo acquisito in condizioni disastrose, un rudere, l’immagine allegata mostra il suo stato nel momento in cui abbiamo deciso di prenderlo in gestione. Crediamo che abbia delle grandi potenzialità, per questo abbiamo preparato un piano editoriale con una programmazione di più di due anni e che prevede un rifacimento totale della grafica e della struttura.

Memoka

mostreinitalia.orgQuesto sito non lo abbiamo creato da zero, abbiamo preferito acquistarne uno con una sua storia ed una ceta anzianità. Mostreinitalia.org è stato realizzato con wordpress ma apparentemente chi lo ha avuto in gestione prima di noi non credeva pienamente nel progetto. La grafica piuttosto povera, l’assenza quasi totale di immagini ad illustrare meglio gli eventi (ed incuriosire il pubblico), la mancanza di una versione responsive e soprattutto un lungo periodo di abbandono, sono tutti indizi che ci hanno portato a credere che questo sito è stato trascurato.

Era in condizioni tali che più di uno ci ha chiesto se non era meglio cominciare da zero con un nuovo sito, alla fine abbiamo accettato di acquistare il sito più per le sue potenzialità che per le sue qualità.

Comprensibilmente il numero di visitatori è molto basso e non gode certo di prestigio o autorevolezza. Eppure, come quando si guarda un rudere e lo si immagina al termine di un pesante lavoro di ristrutturazione, siamo convinti che in un paio d’anni riusciremo a trasformarlo in qualcosa di completamente diverso.

Due anni, questo il tempo che ci siamo dati nello sviluppare il piano editoriale. Abbiamo deciso di mantenere il CMS in uso così come gli attuali contenuti ma di trasformarlo completamente. Occorre ricominciare ad aggiornarlo, integrare le immagini all’interno di ogni comunicato pubblicato, rivedere completamente la struttura e rifare la grafica.

Abbiamo già scelto il template che useremo ma questo sarà uno degli ultimi step. Sappiamo che la cosa più importante in un sito sono i contenuti, applicheremo la nuova veste grafica fra qualche mese e questa incorporerà una versione responsive, in modo che il sito possa essere visualizzato al meglio anche sugli smartphone e gli altri dispositivi mobili.

Vi diamo quindi appuntamento tra due anni: nel 2017 mostreinitalia sarà completamente diverso dal sito che si vede nel momento in cui scriviamo questo articolo, siamo sicuri che allora vi piacerà. Questo brutto anatroccolo si trasformerà in un magnifico cigno.

Etichettato come:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *